Marzo 16, 2022

Padiglione Italia alla 59. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia – Italstage Sponsor tecnico principale

“Storia della Notte e Destino delle Comete”

Commissario del Padiglione Italia Onofrio Cutaia
a cura di Eugenio Viola, un’ opera di Gian Maria Tosatti

“Darei l’intera Montedison per una lucciola.” – Pier Paolo Pasolini

In questo progetto così ambizioso che affronta il rapporto drammatico e sofferente tra uomo e natura la
Italstage sostiene la visione del curatore Eugenio Viola e dell’artista Gian Maria Tosatti, cercando nella
progettazione strutturale di far combaciare e dare senso alla grande installazione ambientale dove l’immagine
attuale dell’umanità e la natura sono in un equilibrio difficile.

In un momento di grande difficoltà e complessità nel fare dialogare mondi reali e immaginari le strutture si
immergono in modo pieno verso il futuro: le strutture che si distribuiscono su una superficie di oltre 1900
metri quadrati regalano alla mostra un movimento che può definirsi “esperienza immersiva”. La Italstage si è
occupata della progettazione prima, coadiuvata dall’ingegnere strutturista Icaro Daniele, e della realizzazione
poi di tutta l’ossatura infrastrutturale dell’opera e di tutto ciò che non appare all’occhio del visitatore, ma che
letteralmente la sostiene.

La scelta di intraprendere oggi una collaborazione di sponsorship tecnica per il Padiglione Italia alla 59.
Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia, promosso dalla Direzione Generale Creatività
Contemporanea del Ministero della Cultura, per Italstage è una sorta di celebrazione, nonostante le difficoltà
e le incertezze degli ultimi due anni. Questa occasione valorizza una realtà strutturale come la nostra,
consolidandone il core business volto alla pianificazione, progettazione ed esecuzione in tutti i campi di
applicazione in tutte le arti (musica, cinema, teatro, arte contemporanea). Noi della Italstage da sempre ci
occupiamo di questo e siamo entusiasti ed anche un po’ orgogliosi di offrire il nostro contributo affinché
grazie all’arte si possano creare visioni e suggestioni per il futuro.